« Torna agli articoli

Il Glossario delle Riforma del Terzo Settore

17 maggio 2019 | Chiara Fiocchi

La Riforma del Terzo Settore è un Disegno di Legge che ha introdotto moltissimi nuovi termini e definizioni nuove.

Spesso queste nuove etichette vengono abbreviate, rendendo difficile capirci qualcosa per i non addetti ai lavori.

Ecco quindi un Glossario delle sigle più comuni con relativa spiegazione.

Ve ne vengono in mente altre? Scriveteci nei commenti!

ETS: Enti del terzo Settore
Sono la nuova tipologia di Enti creati con la Riforma


APS: Associazioni di Promozione Sociale

ONLUS: Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale

OdV: Organizzazione di Volontariato

Sono le tre tipologie di associazione direttamente coinvolte dalla Riforma, che secondo le intenzione del Legislatore dovrebbero trasformarsi in ETS


ANPG: Associazioni No Profit Generiche

Sono le associazioni generiche, probabilmente quelle che subiranno il peggior colpo dalla Riforma. I dirigenti di queste associazioni dovranno decidere se trasformarle in ETS o mantenerle ANPG, sapendo che perderanno molti dei vantaggi (soprattutto fiscali) di cui oggi godono.

RUNTS: Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

L’altra grande novità introdotta dalla Riforma; un unico registro nazionale a cui dovranno iscriversi le associazioni che vorranno essere considerate ETS. 


CTS: Codice del Terzo Settore

E’ il Disegno di Legge delle Riforma, che contiene le varie indicazioni su come cambia la normativa e quali sono gli enti coinvolti. Per diventare pienamente operativo il CTS necessita dell’approvazione di una serie di decreti attuativi che spieghino nel dettaglio come andranno applicate le indicazioni presenti (a livello generale) nel Codice.

OdA: Organo di Amministrazione

E’ il nome che viene dato all’attuale Consiglio Direttivo all’interno della Riforma


OdC: Organo di Controllo 
CdR: Collegio dei Revisori
RU: Revisore Unico

La riforma prevede per i nuovi ETS che in alcuni casi siano necessari e obbligatori degli organismi di controllo. A seconda in particolare della dimensione dell’associazione possiamo trovare un CdR o RU.

Ora che hai capito le sigle, forse è il caso di capirne di più delle Riforma Stessa.

>>>CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE FA SCHIFO

+Copia link